Orchestra multietnica (11/18)

Corso di orchestra
(in collaborazione con ORCHESTRA GOLFO MISTICO)
m° S Del Baglivo – N. CASELLI
dagli 11 ai 18 anni (non è necessaria una precedente formazione musicale)
Lezioni settimanali di gruppo di 2 ore
Venerdì dalle 16.30 alle 18.30
Il corso è annuale.
Per la stagione 2020/21 gli incontri riprendono il 26 febbraio e si concludono l’11 giugno.
La quota di iscrizione per la stagione 2020/21 è di 25 euro mensili
* in occasione dell’iscrizione, va sottoscritta la tessera associativa con durata annua di euro 20

I valori di un’orchestra globale: creatività, integrazione, divertimento, scambio, rispetto, ricerca, crescita…

L’orchestra multietnica è un luogo fisico e mentale di esplorazione di vari generi musicali, l’occasione per sperimentare diversi strumenti e sonorità.
Sonorità che passano e ripartono come le migliaia di persone che si muovono ogni giorno nel passante ferroviario.
L’orchestra è il luogo in cui scoprirsi, in cui osare, in cui scambiarsi conoscenze, in cui fare errori e trasformarli in musica.

Simone del Baglivo

Musicista, compositore e musicoterapista che da diversi anni usa il linguaggio musicale per fini educativi, animativi e terapeutici. In particolare tiene corsi di propedeutica musicale nelle scuole materne ed elementari e corsi di musica d’insieme nelle scuole medie. 

«Durante gli anni di lavoro trascorsi a contatto con ragazzi delle scuole medie, ho osservato come la musica può essere un mezzo di comunicazione importante per molti di loro, soprattutto per quelli che hanno difficoltà ad esprimersi verbalmente.
Purtroppo la scuola raramente ha le risorse adeguate per consentire a questi ultimi di realizzare quel percorso individualizzato, che solo potrebbe farli crescere in armonia con sé stessi.
La mia idea di orchestra nasce soprattutto dalla convinzione che i preadolescenti in genere, italiani e stranieri, possano e debbano realizzarsi attraverso la musica anche al di fuori delle aule scolastiche, in un ambiente consono alla esplicitazione delle risorse personali e creative di ciascuno.  Una simile attività orchestrale, che si porrà fra gli obiettivi prioritari anche quello di  conservare e valorizzare le matrici culturali di ogni “giovane musicista”, può creare le condizioni perché si realizzi quella che,  a mio parere, è una delle vocazioni fondamentali della musica:  essere attività di recupero e di sviluppo sociale.»

Nicoletta Caselli

Nicoletta Caselli vive e lavora a Milano. Dopo aver intrapreso gli studi di legge si è dedicata alla musica, diplomandosi in Chitarra classica e svolgendo contemporaneamente un’attività artistica prevalentemente in formazioni cameristiche.

Il suo interesse si è presto rivolto alla teoria musicale e alla didattica. Ha partecipato a diversi seminari su metodologie alternative di pedagogia musicale, basate sul movimento e sull’apprendimento attivo, e ha sviluppato una didattica molto personale.

Ha lavorato in qualità di insegnante di Teoria e Armonia al Centro Professione Musica dall’anno di nascita della scuola, nel 1985, fino al 2001.
Nel 1993 ha pubblicato un libro di teoria musicale, “Manuale di teoria musicale”, edito dalla Carisch.
Ha cantato per diversi anni nel “Coro Polifonico dell’Acqua Potabile”, partecipando a numerosi concerti e concorsi corali.

È docente di ruolo presso Scuola Media Quintino di Vona di Milano e qui, con la collaborazione del collega Zaninelli e del Maestro Monego ha creato e diretto un coro che si è distinto in numerose esibizioni pubbliche.

Nel 2011 ha fondato, insieme al musicista Simone Del Baglivo, l’Orchestra Golfo Mistico.

L’Orchestra della Musica Passante è parte integrante progetto Dissemina realizzato dall’associazione di promozione sociale Le Belle Arti al fine di valorizzare nuovi luoghi di produzione culturale all’interno degli spazi messi a disposizione da RFI nelle stazioni del Passante ferroviario di Milano.
Il coordinamento organizzativo e la supervisione artistica è affidato alla cooperativa sociale
Fosforo.

La Fondazione Cariplo ha deliberato di concedere un importante contributo a sostegno della realizzazione del progetto stesso.

fosoforo-logo

Rispondi